Nissan Leaf, la nuova auto elettrica che ti accompagna al Gate di Roma Fiumicino

BuzzooleSe vi è capitato di prendere un volo nelle ultime settimane dall’aeroporto di Roma Fiumicino, avrete di sicuro notato una Nissan Leaf, la berlina ad emissioni zero, nei corridoi che portano ai Gate del Terminal 1.

Il suo compito è quello di trasportare chi lo desidera tra le porte d’imbarco B e C al Terminal 1 dell’aeroporto Leonardo da Vinci, richiamando sicuramente la curiosità di tutti i passeggeri. Tutto è stato possibile grazie alla collaborazione di Nissan, Enel e Aeroporti di Roma.

Ads

Nissan ha installato, all’ingresso del Terminal 1 – Porta 4, un tappeto cinetico che produce energia man mano che vi si cammina sopra. Questa energia si trasforma in chilometri a emissioni zero per la Leaf data in uso gratuito alla Onlus Banco Farmaceutico di Roma, che si occupa di consegnare farmaci giorno e notte, anche in zone a traffico limitato. Un’attività oltre che ecologica, benefica.

Ads

Tutto il tragitto interno al Terminal 1 è stato arricchito con installazioni innovative dedicate alla sostenibilità, come la grande affissione da 200 mq, il maxi Ledwall da 28 mq e 26 schermi a rotazione simultanea che mostrano valori e benefici della mobilità elettrica. Tutto questo per far passare il messaggio che l’auto elettrica è la vera rivoluzione del futuro.

Ads

Sono stato subito attratto dall’auto e dal tappeto cinetico. È stato interessante capire quanta energia una persona produce camminando su un tappeto. Vederlo sul monitor fa un altro effetto. Una volta superati i controlli di sicurezza ho voluto toccarla con mano. Il driver mi ha fatto vedere tutte le funzionalità tecniche della macchina e mi ha accompagnato fino Gate d’imbarco. La cosa che più mi ha colpito è che è una macchina estremamente silenziosa e con con circa 6€ puoi fare fino a 250 Km.

Leggi anche  Renault Talisman e l'App 4Control

Se avete in programma di partire o fate scalo all’aeroporto di Roma Fiumicino, cercate la Nissan Leaf, l’autista sarà pronto ad accompagnarvi agli imbarchi B e C. Se invece volete scoprirla meglio guardate il video.